Get Microsoft Silverlight

MEDITERRANEO XXI CICLO – PUNTATA N. 01 DEL 7 OTTOBRE 2012

(GUARDA IL VIDEO DELLA PUNTATA)

I REPORTAGE


La frontiera insanguinata
di Estelle Mathieu (France 3)

Libano. Ogni anno sono 200 mila le missioni della CRI per l’arrivo massiccio dei feriti provenienti dalla Siria, una delle più grandi catastrofi dei giorni nostri. La troupe del magazine è arrivata fin davanti al filo spinato, anzi lo ha superato entrando nel territorio siriano per raccogliere feriti. La storia di Sabine, 26 anni. Ha una tuta arancione come i 2.700 soccorritori della Croce Rossa di Tripoli. E’ una delle poche persone in servizio permanente. Ogni giorno la sua vita è a rischio.


Malinconia portoghese
di Christophe Chassaigne (France 3)

Portogallo. Coimbra, la città universitaria portoghese, fino a qualche mese fa al riparo dalle crisi economiche o politiche. Sulle rive del Mondego, il grande fiume che bagna la regione, la vita è sempre stata più dolce, più semplice. Purtroppo oggi i conti si devono fare con la crisi, con le file davanti all’ufficio di collocamento, col cibo che scarseggia. In Portogallo sono due i settori presi di mira: la salute e l’educazione. Dalla “Rivoluzione dei garofani” del 1974, erano sempre state considerate delle priorità. Ora non è più così.


La foresta sommersa
di Roberto Alajmo (Rai)

Italia. Nelle Isole Tremiti c’è una foresta particolare: si trova a Punta Secca, vicino Capraia, nel cuore della zona B. E’ il punto più attraente per i subacquei perché sotto, a 35-50 metri di profondità, ci sono le gorgonie. Un vero paradiso sommerso. Spiega a «Mediterraneo» il Biologo marino Ugo De Chiara: «E’ uno spettacolo incredibile: ci troviamo davanti a questi rami che possono raggiungere anche i due – tre metri di ampiezza e di altezza». La Paramuricea clavata, rosso rubino, è la più bella.


LE RUBRICHE

Per la rubrica scatti le foto di Domenico Aronica su Istanbul. Il libro consigliato é  Appuntamento alla Goulette” di Franco Blandi, Editore Navarra.

DA DOVE TRASMETTIAMO MEDITERRANEO: i CANTIERI CULTURALI alla ZISA DI PALERMO

Comments

comments