Get Microsoft Silverlight

MEDITERRANEO XX CICLO – PUNTATA N. 4 DEL 30 OTTOBRE 2011

(GUARDA IL VIDEO DELLA PUNTATA)

 

IN PRIMA PAGINA

 

C’è un rischio nucleare legato alle centrali che confinano con l’Italia e agli impianti italiani dismessi,  ma ancora attivi, in caso di calamità naturali?

                  

Lucilla Alcamisi intervista il Prof. Gianni Silvestrini, Direttore scientifico del Kyoto club, sul tema di apertura.

 

I REPORTAGE

 

MINACCE NUCLEARI
di Tarcisio Mazzeo (Rai)

Slovenia. Una centrale di trent’anni a pochi chilometri dall’Italia. E’ quella di Krsko. Il reattore nucleare fu acceso per la prima volta nel 1981 in quello che una volta era solo un campo di mele. A metà marzo la centrale si è fermata per un guasto. Anche in Italia in molti si sono preoccupati.

IL FUTURO SOSPESO
di Christophe Chassaigne (France 3)

Portogallo. Dopo la crisi in Irlanda e in Grecia, il Fondo Monetario Internazionale è intervenuto per sostenere l’economia portoghese. Un aiuto finanziario integrato con misure di austerità. Nella popolazione, le reazioni sono misurate. Dopo anni di crescita, il tenore di vita dei portoghesi è però cambiato. 

VOCI DAL METICCIATO
di Roberto Alajmo (Rai)

Italia. In tutto il Mediterraneo esistono luoghi in cui gli uomini e le loro idee tendono a incontrarsi, mescolarsi e anche trasformarsi. Per un motivo o per un altro, molti di questi luoghi speciali si trovano in Sicilia, uno in provincia di Trapani, alle falde del monte Erice.

 

LE RUBRICHE

 

    

Gli scatti su Istanbul sono di Freddy Longo. Il libro consigliato è “L’età dell’inganno” di Mohamed El Baradei.

Comments

comments