Get Microsoft Silverlight

PUNTATA 24/18 DEL 27.03.10

(GUARDA IL VIDEO DELLA PUNTATA)

ETIOPIA, LA TERRA DEI RASTA. LE CITTA’ DEL MEDITERRANEO. RAGUSA E MONTALBANO. MAROCCO, IL MAMOUNIA

Una storia anche italiana quella dei Rasta, gli africani che arrivarono in Etiopia dai Caraibi e da altre parti del mondo per combattere contro gli italiani e per la liberazione della loro terra. L’imperatore Haile Selassie concesse loro Shashamane, a 250 km a sud di Addis Abeba, la terra che da allora raccoglie gli africani dispersi. La racconta «Mediterraneo» in apertura.

Il magazine si occupa poi di una grande manifestazione che vede impegnate venti città del Mediterraneo, da Istanbul a Marrakech, ad Alessandria d’Egitto a Napoli e Palermo. Per la prima volta le città si trovano insieme in un progetto che durerà oltre due anni seguendo un filo culturale legato al teatro e all’arte contemporanea.

Quindi a Ragusa, in Sicilia, per conoscere un aspetto particolare della città: il doppio livello. La città nuova e anche la città antica, Ibla, che sta sopra degli scavi spesso utilizzati dalle produzioni cinematografiche, compresa la fiction su Montalbano.

Infine un albergo che è anche un patrimonio del Marocco: il Mamounia, recentemente ristrutturato da una equipe internazionale.

* * * 

La terra dei rasta
di Tarcisio Mazzeo (Rai)
 

      

Etiopia. Una storia anche italiana. E’ quella dei Rasta di Shashamane, gli africani che tornarono e combatterono la guerra di liberazione del loro Paese.

 

Città in mostra
di Laura Pasquini (Rai)
 

      

Italia. Fra Napoli e Palermo, parte la rassegna delle città mediterranee. Tre anni di spettacoli e mostre all’insegna del grand tour.

 

L’identità perduta
di Roberto Alajmo (Rai)
 

      

Italia. Ragusa e la sua doppia identità. Alla scoperta della città sotterranea, location ricercata da cinema e televisione.

 

Tra mito e realtà
di François Tortos (France 3)
 

        

Marocco. Il Mamounia di Marrakesh, un patrimonio inestimabile. E’ stato recentemente inserito nella lista degli alberghi più belli del mondo.

Giancarlo Licata