Get Microsoft Silverlight

Anteprima puntata 28 giugno 2008

Francia, il disagio delle banlieues

Il Piano per le Periferie del Governo di Nicolas Sarkozy non riesce a decollare. Doveva essere l’antidoto al disagio delle banlieues invece sta scontentando molti abitanti delle zone più difficili, specialmente i giovani. Secondo i ragazzi delle banlieues, negli scorsi anni promotori della protesta che ha fatto il giro del mondo, non esistono interventi per cambiare stile di vita e rendere le periferie finalmente vivibili. Quindi una occasione perduta. E’ l’argomento del reportage di apertura dell’ultima puntata del sedicesimo ciclo di «Mediterraneo».

Dalla Francia «Mediterraneo» si sposterà in Tunisia per mostrare le infrastrutture turistiche già realizzate con investimenti di circa 113 milioni di euro nel solo anno scorso e ricavi che hanno sfiorato 1 miliardo e 700 milioni di euro. La Tunisia parte dal suo passato e dalla forza del suo ambiente per programmare un futuro in grado di consolidarla come prima meta turistica in Africa.

Il magazine si chiuderà con le storie di due personaggi particolari: il pittore eremita Marco Tagliaro, 66 anni, di Merano, che da anni sta dipingendo con tecniche rinascimentali una grande tela in un’isola delle Eolie e Andrea Pendibene, viareggino, che ha sfidato l’Oceano con una barchetta di appena sei metri e mezzo.

Il disagio delle banlieues
di Laure Bolmont (France 3)

Francia. Il disagio delle banlieue. Il Governo promette un piano per le periferie. Il malessere non diminuisce. Nonostante Fadela Amara, Segretario di Stato per le politiche urbane. Fadela Amara per due mesi ha incontrato gli abitanti dei quartieri di 90 dipartimenti a cui ha chiesto di esprimersi sulla loro vita, sulle loro aspettative, sperando di portare un cambiamento.

banlieues-02.jpg       banlieues-04.jpg       banlieues-05.jpg
         

I diritti negati

Algeria. Le donne sempre in primo piano nella richiesta dei diritti civili. In un documentario della Associazione Mediterraid alcune protagoniste delle lotte per l’emancipazione.  Le Nazioni Unite hanno messo fra gli otto obiettivi del millennio per la crescita civile dei paesi dei sud del mondo il grande tema dei diritti civili delle donne. Il Algeria i codici risentono ancora del passato.

mediterraid02.jpg       mediterraid04.jpg       mediterraid05.jpg

           
La forza del passato
di Alessandra Forte (Rai)

Tunisia. Tra investimenti e progetti accelera il passo l’industria turistica tunisina, vero motore dell’economia del paese. Il Paese è al primo posto in Africa per presenze turistiche. Programmati investimenti per oltre 100 milioni di euro. Di oltre un miliardo il ritorno economico. Le scelte sono sempre mirate al rispetto dell’ambiente, vero motore di sviluppo.

turismo-tunisiacopy02.jpg       turismo-tunisiacopy04.jpg       turismo-tunisiacopy05.jpg
    

La sfida in mare
di Walter Daviddi (Rai)

Italia. Ogni due anni si svolge la Minitransat, una traversata dell’Atlantico in solitario, a bordo di barche a vela lunghe appena 6 metri e mezzo, dei veri gusci di noce. Una sfida nella quale si confrontano soprattutto velisti francesi e inglesi. Da qualche tempo però anche gli italiani si sono affacciati a questa competizione. Vi raccontiamo la storia di uno di loro, Andrea Pendibene.

attraverso-atlanticocopy01.jpg       attraverso-atlanticocopy02.jpg       attraverso-atlanticocopy06.jpg

Comments

comments