Get Microsoft Silverlight

Puntata 17 maggio 2008

Al Aswani racconta le piaghe dell’Egitto

In Egitto c’è gente povera, poverissima, che sceglie i tetti de Il Cairo per poter vivere. Utilizzando le ex lavanderie del palazzi,  costruisce delle abitazioni fatiscenti dove trovare riparo. La classe dirigente egiziana appare sempre più lontana dalle difficoltà che stanno colpendo anche i lavoratori dipendenti, non solo la tradizionale povertà.

Questo è l’Egitto che racconta (e denuncia) Al Aswani, autore del best seller «Palazzo Yacoubian». Con lo scrittore  saranno mostrati i personaggi e i luoghi descritti nel romanzo a «Mediterraneo».

Il settimanale si sposterà quindi in Giordania per mostrare uno degli storici quartieri palestinesi di Amman, Wihdat, carico di colori, di voci, ma anche di speranze dei rifugiati per il ritorno alla terra d’origine.

Il terzo reportage in scaletta è girato in Sicilia dove si sta portando avanti un progetto sperimentale di agro-energia che utilizza una pianta no-food, la Brassica carinata, per  produrre biodiesel. Il servizio farà vedere i vari passaggi fino ad arrivare al carburante.

Infine in Portogallo, a Coruche, cittadina dell’Alentejo, dove nei boschi che la circondano c’è la più alta concentrazione di querce da sughero di tutto il mondo. La grande concorrenza arriva però dai tappi in silicone. Ed è nata una vera e propria guerra.

Guerra fra poveri
di Ernesto Oliva (Rai)

Giordania. Ad Amman speculazione fra i rifugiati. Dopo la legalizzazione di Wihdat, il quartiere dei palestinesi, tutto è aumentato. Anche la povertà. I gruppi familiari, invece di cercare l’integrazione al di fuori del campo, si sono aggregati per luogo di origine. Il caro-prezzo degli immobili e quello dei generi di consumo hanno aumentato le difficoltà quotidiane dei più poveri.

palestinesi-amman-3.jpg       palestinesi-amman-4.jpg       palestinesi-amman-5.jpg

              
Dittatura araba
di Chantal Fazi (France 3)

Egitto. In pochi anni è diventato lo scrittore più letto nel mondo arabo. A cinquanta anni, Ala  Al-Aswani ha trovato il suo stile e il suo pubblico. Il quadro a tinte fosche della società egiziana di oggi, tra corruzione e impennate islamiste, descritta in  “Palazzo Yacoubian”, oggi è sempre più radicata. Una dittatura araba che si poggia su ingiustizia e fanatismo.

aswany-02.jpg       aswany-05.jpg       aswany-07.jpg      

           
Energia dalle piante
di Antonella Gurrieri (Rai)

Italia. Da una pianta, la Brassica Carinata, nasce il biodiesel. In Sicilia le prime sperimentazioni per creare una filiera agro-energetica. Un progetto che apre ulteriori frontiere verso l’utilizzo di nuove fonti di energia alternativa. Esperimento davanti alle telecamere: dai semi nasce il carburante e cammina un trattore. Arrivano i primi investimenti. Spuntano le colture “no food”.

gb-biocarburante-2copy.jpg       gb-biocarburante-5copy.jpg       gb-biocarburante-6copy.jpg            
 

Il paese del sughero
di Enrico Rotondi (Rai)

Portogallo. Viaggio a Coruche dove si realizza un terzo della produzione di sughero di tutto il paese. Il destino del sughero è legato a quello dei tappi.  E di tappi qui se ne producono tanti: 3 miliardi di turaccioli l’anno. Tappi di tutti i tipi e per tutti i prezzi. Un mercato che nonostante la concorrenza del silicone, sembra reggere.

sughero-portogallo-2.jpg       sughero-portogallo-3.jpg       sughero-portogallo-7.jpg

Comments

comments