Get Microsoft Silverlight

Anteprima puntata 7 giugno 2008

Sarajevo, la città che vuole tornare a vivere

Una città che ricorda ancora i carnefici e le vittime di una guerra tremenda. E’ Sarajevo, capitale della Bosnia. La città oggi è tornata a vivere grazie ai giovani e alla forte offerta culturale. La voce di Sarajevo parla anche la lingua della modernità: Radio Stari Grad è nata sulla base di un progetto internazionale per il dialogo multietnico in parallelo con una radio somala. Ma non c’è solo questo. Si aprirà con un reportage su Sarajevo la puntata di «Mediterraneo».

«Mediterraneo» si sposterà quindi in Grecia per occuparsi di una gara di solidarietà che vede protagonista il governo di Cipro: l’isola sta intervenendo economicamente e con propri tecnici alla vasta operazione di ricostruzione del villaggio greco di Artemida, distrutto dal fuoco la scorsa estate.

Ci saranno infine due servizi girati in Italia. Il primo fra le isole dell’arcipelago toscano per presentare una iniziativa particolare: l’uso di una barca a vela per il sostegno di soggetti portatori di handicap. Il secondo racconterà una giornata a Stromboli, sorvegliato speciale della Protezione Civile, e mostrerà i sistemi scientifici messi un atto per evitare che nel Mediterraneo possa verificarsi uno tsunami in seguito a una drammatica eruzione come quella di sei anni fa.

I fantasmi di Sarajevo
di Stefano Marcelli (Rai)

Bosnia. A Sarajevo la nebbia è una specie di fantasma di famiglia che si fa presenza e sopra la sua gente spande un’aura di malinconia e di mistero. I fantasmi che covano dentro, sono forse più terribili e implacabili dei cecchini di un tempo. Quando va via il centro della città diventa un fiume in piena. Scorrono i volti e le voci di un popolo giovane. Vince la vita.

nebbia-sarajevo3.jpg       nebbia-sarajevo5.jpg       nebbia-sarajevo8.jpg
           

La vita in barca
di Walter Daviddi (Rai)

Italia. Una barca per combattere il pregiudizio verso chi ha problemi di salute mentale. Si chiama “Primadonna” e naviga fra le isole dell’arcipelago toscano. A bordo persone con storie pesanti alle spalle che in mare hanno ritrovato la voglia di vivere e scoperto che si può andare avanti anche quando non soffia il vento in poppa.

barca-dei-matti02.jpg       barca-dei-matti03.jpg       barca-dei-matti05.jpg
        

I fratelli di Cipro
di Emilia Vaugelade (France 3)

Grecia. A nove mesi dal terribile incendio dell’agosto 2007, il senso di precarietà e di totale smarrimento permangono in una parte degli abitanti di Artemida. La loro sorte ha commosso la Repubblica di Cipro che ha deciso di occuparsi della ricostruzione di questo villaggio di 350 anime. E i lavori non tarderanno ad iniziare.

village-artemisa02.jpg       village-artemisa03.jpg       village-artemisa04.jpg
               

La perla nera
di Antonella Gurrieri (Rai)

Italia. Un giorno con un sorvegliato speciale. E’ lo Stromboli, che ebbe una pericolosa eruzione sei anni fa. Le sentinelle del vulcano sono gli operatori della protezione civile che in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia tengono d’occhio i suoi umori. Sull’isola opera il COA il Centro Operativo Avanzato.

stromboli-02.jpg       stromboli-04.jpg       stromboli-05.jpg

Comments

comments