Get Microsoft Silverlight

Puntata del 24 novembre 2007

Mar libico, caccia al tonno rosso 

Mare fra Libia, Italia e Malta dove c’è l’ultima riserva di tonno rosso del Mediterraneo. Una troupe televisiva di «Mediterraneo» intercetta tre pescherecci a caccia una specie che rischia di estinguersi proprio per via della cattura intensiva e senza regole. Solo Italia, Spegna e Francia, con abbondanza di mezzi, incettano la metà del pescato mondiale di un pesce che vale oro, soprattutto in Giappone, dove viene venduto fino a duecento euro al chilo. 

«Mediterraneo» in Marocco documenta poi un fenomeno che sta aiutando famiglie e imprese familiari: il microcredito. Piccole somme per superare le difficoltà e per poter impiantare nuove realtà lavorative. Alla base di questo fenomeno alcune ONG. In molti hanno deciso di restare proprio per l’aiuto arrivato dal microcredito.

Quindi due appuntamenti culturali: nella rubrica «scatti» sono ospitate le opere del grande fotografo turco Ara Güler, in esposizione all’Ara Pacis di Roma, e per il cinema viene presentato un film che sta facendo discutere, «Welcome Europa». Nel film il regista marocchino Bruno Ulmer ribalta il problema della presenza di immigrati nelle grandi città: un anno di riprese in cinque metropoli europee dimostrano l’indifferenza, e spesso la violenza, degli occidentali nei confronti di chi arriva da altri paesi.

Infine si racconta la storia di Elisabeth che tra il 1939 e il 1944 organizzò una casa di maternità salvando quasi 600 bambini, figli di repubblicani spagnoli fuggiti in Francia, spinti dalle truppe franchiste, e finiti nei campi di internamento del sud del paese, dove la mortalità dei neonati superava il 90 per cento.

Piccole somme
di Gwanaelle Lenoir (France 3)

 

 

Marocco. Microcredito per aiutare le famiglie che vivono in villaggi rurali. Alcune Ong marocchine consentono a chi vive in campagna di poter superare momenti di ristrettezza economica. Piccole somme – da 350 a 800 euro – che vengono utilizzate nei momenti difficili o per lanciare una attività artigianale. Evitando l’esodo dalle campagne. 

 

 

micro-credito01.jpg       micro-credito02.jpg       micro-credito03.jpg

 

Welcome Europa
di Giancarlo Licata (Rai)

Cinema. Un film sugli invisibili, un racconto forte del regista marocchino Bruno Ulmer  che affronta il tema della marginalità degli immigrati nelle grandi metropoli europee. In «Welcome Europa» si mostra senza filtri ciò che avviene nel rapporto fra occidentali e immigrati e lo sfruttamento di molti di loro. Ne viene fuori un quadro desolante e pieno di preoccupazioni.  

 

ulmer-3.jpg       ulmer3.jpg       ulmer12.jpg

 

I figli della guerra
di Ángela Alcover (Rtve)

Spagna. Tra il 1939 e il 1944 la casa di maternità di Elna è stata un’oasi in mezzo alla barbarie. In quegli anni sono nati quasi 600 bambini, la maggior parte figli di repubblicani spagnoli fuggiti in Francia spinti dalle truppe franchiste. Erano finiti nei campi di internamento del sud del paese dove la mortalità dei neonati superava il 90 per cento.  

 

elisabeth02.jpg       elisabeth03.jpg       elisabeth04.jpg  

 

Il caviale del mare
di Anne-Charline Lambard (France 3)

Mediterraneo.  Caccia al tonno rosso fra Italia, Malta e Libia dove la pesca senza regole sta portando alla estinzione di questa specie. Una spedizione di Greenpeace  mostrerà un quadro allarmante: navi che occupano porzioni di mare, lavaggio dei ponti pieni di sangue, pesca non dichiarata superiore alle norme previste. Insomma una vera e propria caccia al tonno rosso.

 

tonno-2.jpg       tonno-1.jpg       tonno-5.jpg

 

Comments

comments